14-18 la prima grande macelleria

Sala Diana | In programmazione: 28/11/2015 - 29/11/2015

Quella che gli storici hanno definito “La Grande Guerra”, ovvero il primo grande conflitto in armi che aprì il ‘900 e che investì il mondo intero, potrebbe assumere una nuova definizione…”La Grande Macelleria”. Perché fu esattamente, questo. Una carneficina voluta e pianificata da autocrati e da una borghesia imperialista che mirava solo ai propri interessi.
I combattenti di quella guerra, non furono soldati; ma pura carne da macello…

La Prima Guerra Mondiale è la prima vera lezione di indiscriminato sterminio  di massa. Il 1914 mostra come l’umanità abbia nel proprio DNA un radicato cromosoma di violenza e morte. Che si riversa con lucido accanimento, in particolar modo sulle classi più povere. Agli umili viene promesso un futuro migliore; l’illusione di uscire dal proprio stato di fame e disagio attraverso una guerra necessaria e giusta. E chi non vuole combattere è costretto dai governanti a lasciare la propria casa, la famiglia, gli affetti e il lavoro  per vestire una divisa ed imbracciare un fucile. In nome della Patria…

Sto caricando la mappa ....
Quattordici diciotto, la grande macelleria 1

Autore: Simone Farina
Produzione: Teatro del Bardo
Regia: Simone Farina
Con: Lucia Vita, Max Manfredi e Daniela Piras
Musiche: Max Manfredi
Abbonamento: in abbonamento
Prezzo: intero € 12,00 ridotto € 9,00

Sala Diana