Finale di partita

Sala Diana | In programmazione: 07/02/2020

Uno specchio continuo in cui tutti ci si riflette e che è anche elemento scenico, parte di una scenografia a sua volta scarna e essenziale, ma di forte impatto emotivo.

I personaggi si muovono in una situazione in cui assume rilievo solo l’essenzialità dell’essere umano, privato della maschera. Un Clov interpretato da un’attrice perché veramente come è scritto nel testo il sesso non ha importanza, o perlomeno non ne ha in questo contesto e per questo personaggio, inconsapevole clown, a tratti perduto nel nulla, come perduti nel nulla sono tutti e quattro i personaggi; un niente che diventa comunque un percorso per una nuova e diversa consapevolezza da cui nessuno può fare ritorno.

Un testo essenziale, che rimanda alle parole della Bibbia, alla vita stessa dei personaggi, al pensiero filosofico e letterario occidentale, ma soprattutto all’intera storia dell’umanità da cui nessuno di noi può prescindere.

Una diffusa leggerezza e un’atmosfera di gioco aleggiano sull’allestimento e forte è il desiderio di ridere e lasciarsi andare, perché comunque niente vale veramente la pena.

Per il breve tempo dello spettacolo il pubblico e gli attori si ritrovano insieme come sospesi e legati ad un unico filo.

Sto caricando la mappa ....


Autore: Samuel Beckett
Produzione: Spazio Vuoto
Regia: Livia Carli e Gianni Oliveri
Con: Livia Carli, Paola Carli, Gianni Oliveri, Sergio Raimondo
Scene: Sergio Raimondo
Costumi: Giovanna Faraone
Abbonamento: in abbonamento
Prezzo: intero € 12,00 ridotto € 9,00

Sala Diana 19-20

Abbonamento a 6 spettacoli a scelta Intero € 54,00 Ridotto € 48,00 Carnet a 10 spett. spendibile da più persone contemporaneamente Intero € 90,00 Ridotto € 80,00 INIZIO SPETTACOLI feriali h. 21 domenica h. 17 quando non indicato diversamente in descrizione dello spettacolo